Solidarietà al Circolo di Manciano espulso da Legambiente

La Rete della Resistenza sui Crinali esprime la propria solidarietà al Circolo di Manciano e al suo presidente Andrea Marciani a seguito della ingiusta espulsione subita da LegaAmbuiente Toscana e aderisce al comunicato che segue.

Ai media locali e Regionali,

prendiamo atto con stupore e rammarico dell’espulsione del Circolo di Manciano da parte di LegaAmbiente Regione toscana, giudicando pretestuose e immotivate le motivazioni addotte anche negli interventi sulla stampa dei dirigenti regionali.

Esprimiamo la nostra piena solidarietà e gratitudine al circolo di Manciano e al suo presidente Andrea Marciani, che hanno svolto in questi anni un lavoro positivo ed apprezzato per la difesa del territorio e del paesaggio e per contrastare gli effetti del fotovoltaico a terra nella nostra provincia.
Affermiamo, per contribuire alla chiarezza anche fuori dei confini di Grosseto, il grande senso di disagio che proviamo da molto tempo a causa delle scelte e della politica di Legambiente di Grosseto, che non persegue obiettivi comuni e unitari per la difesa e l’ autentica valorizzazione del nostro territorio, oggi più che mai sottoposto a tentavi di trasformazione e di profondo deterioramento con infrastrutture, poli logistici e commerciali, fotovoltaico su suolo agricolo. Anche le storiche ed endemiche questioni dei rifiuti, delle bonifiche, delle conseguenze della geotermia hanno sempre visto e vedono assente il locale circolo, forse occupato principalmente nell’attività estiva di Festambiente e difficilmente discorde con le scelte delle amministrazioni locali.
Eppure si tratta di temi decisivi che richiederebbero un’azione comune e condivisa di tutte le associazioni.
Così come suscitano grande disagio e perplessità le recenti vicende che hanno visto importanti dirigenti nazionali della stessa associazione, con ruoli di rilievo anche nelle amministrazioni pubbliche grossetane, finire sotto inchiesta da parte della magistratura.
Ma in questi casi, a quanto è dato di sapere finora, non si è proceduto a sospensioni, espulsioni o al mancato rinnovo delle tessere come si è fatto con il Circolo di Manciano, “reo” di coerenza e pensiero indipendente, al quale rivolgiamo un caldo invito a condividere ancora tutte le azioni necessarie in difesa dei beni comuni.

per il Coordinamento: Daniela Pasini
e  

Italia Nostra Grosseto
Italia Nostra Nazionale

Coordinamento Comitati e Associazioni Ambientaliste
Provincia di Grosseto
Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Comunicati stampa e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.