È nato un nuovo comitato Anti-eolico: Salviamo Biancarda e Poggio 3 Vescovi

E’ stato costituito il comitato di cittadini “Salviamo Biancarda e Poggio 3 Vescovi“.
Il ruolo di questi cittadini contro i giganteschi impianti eolici della Biancarda e di Poggio Tre Vescovi, in Romagna e sui crinali toscani ai confini con Romagna e Marche, è quello di “sentinelle del territorio” (come è stato definito nella manifestazione dello scorso 12 novembre a Roma Emergenza ambientale e di legalità da “Green Economy industriale!”, presso la Camera dei Deputati) http://www.radioradicale.it/scheda/339592
in supplenza (ci auguriamo temporanea) di chi dovrebbe esserne istituzionalmente obbligato.
La nascita di questo comitato, che ha esordito con la distribuzione di questo volantino, dimostra che l’asserito appoggio totale ed incondizionato delle popolazioni della val Marecchia (più volte ripetuto durante la recente conferenza dei servizi a Firenze) era dovuto esclusivamente alla mancanza di informazione a proposito di questi impianti.
Paradossalmente sono state proprio le reazioni irritate e rumorose, riportate dalla stampa, in seguito alla valutazione negativa di impatto ambientale per Poggio Tre Vescovi a portare a conoscenza del grande pubblico dell’esistenza di progetti così devastanti e ad innescare una prima reazione popolare, a fianco delle associazioni ambientaliste che già si erano impegnate nel contrastarli.
Questo significa che, purtroppo anche nelle nostre regioni, il “muro di gomma” è più efficace della disinformazione.
Sarà nostro impegno appoggiare questo nuovo comitato e seguirlo con simpatia nelle sue iniziative tramite questo sito web.
Per avere informazioni lo si può contattare direttamente all’indirizzo: Fumaiololibero@Tiscali.it

>> Volantino (PDF)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Comunicati stampa. Contrassegna il permalink.