Un’altra vittoria per l’ambiente appenninico

associazioni

Un’altra vittoria per l’ambiente appenninico

E’ di queste ore la notizia che la Regione Marche, con decreto n.13/VAA del dirigente dr.David Piccinini ha concluso con il proprio parere negativo il giudizio di compatibilità ambientale, valutazione di incidenza e autorizzazione paesaggistica per la realizzazione dell’impianto eolico “Monte della Rocca” in località Campodiegoli del comune di Fabriano, proponente la ditta MTre Srl di Fabriano.

Questo pronunciamento chiude un percorso iniziato qualche anno fa con l’intento di realizzare al confine con l’Umbria alcune torri eoliche che avrebbero comportato un notevole impatto visivo, a causa della loro dimensione ed altezza, su una ampia area circostante con una devastante incidenza sul paesaggio così come formatosi nei secoli. Attorno all’area vi è la presenza diffusa di beni di per se stessi vincolati dal Codice dei Beni Culturali quali numerosi centri storici, beni culturali, chiese ed eremi, viabilità di interesse storico, corsi d’acqua, usi civici, punti panoramici, parchi e zone tutelate dalla Comunità Europea.

La conferenza dei servizi ha preso atto dei pareri negativi espressi dal ministero dei Beni Culturali tramite le Soprintendenze delle Marche e dell’Umbria, dalla Regione Umbria, dalla Comunità Montana dell’Esino Frasassi e  di altri soggetti e pone la parola fine – si auspica – alla vicenda.

Le Associazioni ringraziano innanzitutto i cittadini della frazione di Campodiegoli di Fabriano che, fin dall’inizio, si sono coralmente opposti alla distruzione ambientale del proprio territorio di confine.

Uguale ringraziamento va rivolto, per la parte marchigiana, agli enti di tutela quali le Soprintendenze ai Beni Culturali e ai Beni Archeologici, alla Comunità Montana dell’Esino Frasassi, all’avv. Rafaella Mazzi che ha sostenuto le ragioni del “no” in sede di Tar Marche vincendo recentemente anche quel round.

Le Associazioni auspicano che questo esempio di corretta valutazione di impatto ambientale serva a “tagliare le unghie” a tutti coloro che, ignorando valori costituzionalmente garantiti quali il paesaggio e la tutela dei beni culturali, puntano a soddisfare il proprio interesse speculativo ai danni dei beni comuni.

COMITATO PER LA TUTELA DI CAMPODIEGOLI
FEDERAZIONE NAZIONALE PRO NATURA MARCHE
FORUM PAESAGGIO MARCHE
ITALIA NOSTRA ONLUS MARCHE
LA LUPUS IN
FABULA
TERRA MATER
WWF MARCHE

Ancona, 24 gennaio 2014

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Varie. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...