Eolico Cisa-Cirone: la Regione Toscana ha archiviato il procedimento

La vicenda si chiude definitivamente: l’impianto eolico non si farà. E’ una grande vittoria. Hanno vinto la partecipazione, l’amore per il territorio, per il nostro ambiente, per i nostri monti. Dobbiamo impegnarci tutti perché questo spirito non duri solo “il tempo di una battaglia”. Ora è il momento di festeggiare. Grazie a tutti!

Riceviamo un comunicato congiunto dei comitati di cittadini impegnati contro l’eolico industriale selvaggio nella zona di Pontremoli, della Cisa e dell’alta val di Taro:

Si è finalmente conclusa positivamente la vicenda del progetto per un impianto eolico industriale, consistente in 16 torri di 165 metri di altezza, che doveva essere realizzato sul crinale appenninico tra il passo della Cisa ed il Cirone, presentato dalla società svizzera Repower.

Il proponente ha ritirato il progetto 6 giorni prima della Conferenza dei servizi della Regione Toscana, che avrebbe dovuto valutare la compatibilità ambientale e paesaggistica del progetto medesimo in sede di VIA.

Risulta evidente che il ritiro del progetto ha evitato ai progettisti l’onta della bocciatura, visti i pareri negativi e le criticità sollevate a suo tempo dagli Enti interessati.

L’attività dei Comitati nell’organizzare convegni ed incontri al fine di informare la popolazione e renderla consapevole dei rischi che si sarebbero potuti correre con la costruzione dell’impianto industriale (dissesto idrogeologico, svalutazione immobiliare, forte impatto ambientale e paesaggistico, che avrebbero danneggiato la vocazione e le potenzialità turistiche del nostro territorio…), ha stimolato anche l’interesse da parte di alcune forze politiche che si sono impegnate nelle sedi istituzionali per contrastare il folle progetto.

Ma soprattutto il grande merito del risultato ottenuto va alla popolazione della montagna, affiancata dai cittadini pontremolesi e da quanti si sono innamorati del nostro territorio, che con consapevolezza e competenza hanno fortemente contrastato il progetto, dimostrando una ritrovata identità ed un grande attaccamento ai nostri luoghi. Nel Consiglio Comunale decisivo per l’espressione del parere da parte del Comune di Pontremoli sul progetto, la popolazione unanimemente contraria, ha costretto l’Amministrazione Comunale a cambiare la propria posizione, già più volte espressa in modo favorevole, ed a votare secondo la volontà popolare.

Da tale esperienza, e dalle altre vicende delle biomasse, la politica dovrebbe trarre insegnamento sul fatto che, prima di assumere decisioni su progetti di così rilevante impatto sul territorio, è necessario un forte coinvolgimento delle popolazioni interessate, che sono le uniche in grado di avallare tali scelte.

Ci auguriamo che i prossimi progetti proposti sul nostro territorio non siano finalizzati al mero interesse economico degli speculatori proponenti, ma siano rivolti alla valorizzazione del territorio medesimo utilizzando, in modo sostenibile, le notevoli risorse presenti, al fine di incrementare le potenzialità turistiche ed il conseguente sviluppo socio-economico del popolo della montagna.

Comitato Cisa-Cirone

Comitato CISATEL

Comitato La Luna sul Monte

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Varie. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...